fbpx

SUD AMERICA E ISOLA DI PASQUA

/, Idee di Viaggio, Sud America, Viaggi di nozze/SUD AMERICA E ISOLA DI PASQUA

Un itinerario straordinario che vi permette di visitare nello stesso viaggio le due capitali di Argentina e Cile: Buenos Aires, la più europea tra le città del Sud America, ricca di un fascino senza tempo, e Santiago del Cile, senza dubbio una delle più moderne e piacevoli città del Sud America. Il viaggio tocca tutte le le principali località turistiche della Patagonia argentina e cilena

GIORNO 1: Partenza da Venezia e proseguimento per Buenos Aires con volo di linea. Arrivo il mattino seguente.

GIORNO 2: Accoglienza e trasferimento presso l’Hotel. Tempo a disposizione e partenza per la prima visita della cittá, dedicata alla zona Sud. Si inizia dal ‘centro storico’, dove sorge la Plaza de Mayo, su cui affacciano la Casa Rosada (il Palazzo Presidenziale), la Cattedrale ed il Cabildo (Municipio). Proseguimento per il quartiere di San Telmo, tempio del tango argentino e per la zona de La Boca, il più italiano tra i quartieri della città, dove si realizza una passeggiata lungo il celebre Caminito, noto per i suoi caratteristici edifici multicolore e dove gli artisti di strada che espongono le proprie tele. Cena libera e pernottamento.

GIORNO 3: Prima colazione e partenza per la visita della zona nord della capitale, dove si trova l’aristocratico quartiere de La Recoleta, caratterizzato da splendide residenze, boutique ed Hotel di lusso, e dove sorge l’omonimo cimitero, che ospita le spoglie delle principali personalità del Paese, tra cui quelle dell’icona argentina Evita Peròn. La visita prosegue per il pulsante barrio di Palermo, un quartiere così vasto e vario da essere a sua volta suddiviso in più zone, ciascuna caratterizzata da una sua architettura ed un suo caratteristico stile ed “ambiente”. Particolarmente interessante l’area di Palermo Soho, ricca di negozi, boutique e laboratori di artisti, oltre a numerosi bar e ristoranti all’aperto in cui vale la pena fare una sosta per apprezzare lo scorrere della vita in questo quartiere dallo stile trendy e rilassato. Rientro in Hotel e pomeriggio a disposizione per effettuare ulteriori visite (facoltative/non incluse), o per fare un po’ di shopping nei centri commerciali e negozi del centro. Cena libera e pernottamento.

GIORNO 4: Prima colazione in Hotel. Di buon mattino trasferimento in aeroporto, assistenza ed imbarco sul volo per Trelew. Arrivo a Trelew e partenza per la visita della celebre “pinguinera” di Punta Tombo, che ospita la più importante e numerosa colonia di Pinguini Magellano dell’intera Patagonia. Trasferimento in Hotel a Puerto Madryn. Cena libera e pernottamento.

GIORNO 5: Prima colazione. Intera giornata dedicata alla visita della Penisola di Valdes, una riserva naturalistica popolata da diverse specie di uccelli, leoni ed elefanti marini, dichiarata dall’Unesco Patrimonio Naturale dell’Umanità. Si lascia Puerto Madryn in direzione nord, e dopo circa 100 km di strada asfaltata si raggiunge Puerto Piramides, dov’è possibile realizzare la navigazione – opzionale/non inclusa – per l’avvistamento delle balene (presenti da metà maggio a fine novembre). Da qui si prende la strada sterrata che si dirige a nord, e dopo 42 km si svolta in direzione della costa, percorrendo un tratto che in 33 km raggiunge la riserva faunistica di Caleta Valdès, dove si effettuerà una sosta per avvistare alcuni esemplari di Elefanti marini e per ammirare il fantastico paesaggio. Si percorre la strada che scende a sud per 42 km in direzione del celebre Faro di Punta Delgada, dove è prevista la sosta per il pranzo. A seguire si effettuerà una visita presso la vicina spiaggia, considerato il miglior sito della Peninsula per l’avvistamento degli Elefanti marini, che qui si riuniscono in colonie piuttosto numerose. Al termine della visita, percorrendo una strada dalla quale si possono apprezzare la Salina Chica e la Salina Grande, si rientra a Puerto Madryn. Sistemazione in Hotel, cena libera e pernottamento.

N.B. La giornata prevede un totale di c.ca 380 km c.ca, di cui 190 su strada asfaltata e 190 c.ca su strada sterrata. L’escursione ha una durata complessiva di c.ca 8 ore (tempo indicativo soggetto a variazione).

GIORNO 6: Trasferimento a Trelew e volo per Ushuaia, la città più australe del pianeta. All’arrivo accoglienza e trasferimento in Hotel. Pomeriggio a disposizione per visitare liberamente la città o per eventuali escursioni facoltative. Cena libera e pernottamento.

GIORNO 7: Prima colazione. Trasferimento al molo turistico, imbarco ed inizio della navigazione lungo il Canale di Beagle, osservando dall’imbarcazione l’Isla de Los Lobos, popolata da numerosi esemplari di leoni marini, e l’Isla de Los Pajaros, habitat di gabbiani, cormorani imperiali e cormorani magellanici. Superato il faro Les Eclaireurs, situato sull’omonimo arcipelago, si potranno osservare la Isla Gable e la base navale Puerto Williams, ubicata sulla cilena Isla Navarino. Si raggiunge poi l’Isla Martillo, dove si potrà osservare (dall’imbarcazione) la colonia di pinguini di Magellano che nidifica durante i mesi estivi, arrivando finalmente all’Estancia Harberton, la prima estancia fueguina costruita dalla famiglia inglese Bridge nel XIX secolo. Sbarco e visita dell’estancia; al termine, rientro con bus ad Ushuaia, pernottamento.

GIORNO 8: Prima colazione. Pick-up in hotel tra le 9:00 e le 9:30. Partenza lungo la Ruta Nacional n°3 in direzione nord. Lungo il tragitto ammireremo il paesaggio della Valle Carbajal y Tierra Mayor fino al Passo Garibaldi, dove si farà la prima sosta per scattare alcune foto. Dopo un breve tragitto imboccheremo una strada secondaria non asfaltata che ci condurrà al Lago Fagnano, dove è prevista la sosta per un piccolo spuntino. Successivamente continueremo per un’ora circa costeggiando la riva del lago. La sosta per il pranzo (bevande incluse) è prevista in un rifugio rustico ma provvisto di una splendida terrazza panoramica.
Dopo pranzo tempo libero per una passeggiata. Intorno alle 15:30 partenza per un breve tragitto su strada non asfaltata lungo la vecchia Ruta 3, che costeggia il Lago Escondido fino ad arrivare a la Hosteria Petrel. Tempo libero (circa un’ora) per camminare, prendere un caffè e godere della bellezza del luogo. Alle 17:00 circa è previsto il rientro a Ushuaia, con arrivo stimato intorno alle ore 18:00 circa. Cena libera e pernottamento.

GIORNO 9: Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e volo per El Calafate, la “capitale” dei ghiacciai argentini. All’arrivo accoglienza e trasferimento presso l’Hotel prescelto, sistemazione, cena libera e pernottamento.

GIORNO 10: Dopo la prima colazione trasferimento a Puerto Bandera ed imbarco per iniziare una spettacolare navigazione, durante la quale si possono ammirare enormi iceberg che, dopo essersi staccati dai fronti dei diversi ghiacciai che affacciano sul lago Argentino, vagano navigando sino a disciogliersi. Si raggiunge il fronte del ghiacciaio Upsala, per ammirare la sua mastosa imponenza, proseguimento lungo il canale che conduce all’Estancia Cristina. Sbarco e visita del piccolo Museo che racconta la storia dell’Estancia e dei primi abitanti della Patagonia. Partenza a bordo di jeep 4×4 per un’avventurosa escursione di c.ca 10 Km attraverso il desolato ma suggestivo paesaggio circostante. Breve passeggiata (20 min c.ca), per raggiungere il “mirador Upsala”, un punto panoramico da cui si può ammirare l’impareggiabile spettacolo offerto dal fronte orientale del ghiacciaio Upsala visto dall’alto. Pranzo in Estancia. Nel pomeriggio rientro a Puerto Banderas e successivo trasferimento ad El Calafate. Cena libera e pernottamento.

GIORNO 11: Prima colazione. Giornata dedicata alla scoperta del Parco Nazionale Los Glaciares, un santuario ecologico dove ghiacciai, laghi e foreste si estendono su una superficie di c.ca 600 ettari. Per raggiungere il P.N. Los Glaciares, che dista 75 Km da El Calafate, si attraversa una suggestiva zona di selvaggia steppa patagonica. Passeggiata lungo le passerelle che conducono al belvedere dal quale si può ammirare il fronte nord del Perito Moreno. Questo immenso ed impressionante monumento naturale, misura 70 mt di altezza per 3 Km di larghezza. Pranzo libero in corso d’escursione per sfruttare al meglio il tempo a disposizione per godere di questo straordinario paesaggio. Nel pomeriggio rientro ad El Calafate. Cena libera e pernottamento.

GIORNO 12: Trasferimento al terminal e bus per Puerto Natales. Arrivo a Puerto Natales, accoglienza e trasferimento in hotel. Cena libera, pernottamento.

GIORNO 13: Prima colazione in Hotel. Intera giornata di escursione in barca navigando il fiordo Ultima Speranza dove lungo il percorso si potranno osservare leoni marini e cormorani. Dopo circa tre ore di navigazione arrivo al ghiacciaio Balmaceda, proseguimento fino alla fine del fiordo, sbarco e visita del Ghiacciaio Serrano attraverso un sentiero che percorre un bosco patagonico. Rientro a Puerto Natales con sosta in una “Estancia” per il pranzo. Arrivo nel tardo pomeriggio e trasferimento a Puerto Natales. Sistemazione e pernottamento in Hotel.

GIORNO 14: Prima colazione in Hotel. Intera giornata di escursione al Parco Nazionale Torres del Paine (3 ore circa da Puerto Natales), dichiarato riserva della biosfera dall’UNESCO nel 1978, caratterizzato dalle famose colonne di granito “cuernos” circondate da laghi turchesi, fiumi, cascate, ghiacciai, foreste e una fauna caratterizzata da guanachi, volpi, cervi. Sosta per la visita della Grotta del Milodon, dichiarato monumento naturale dove si sono scoperti resti di un animale erbivoro, chiamato Milodonte. Rientro nel tardo pomeriggio a Puerto Natales e pernottamento.

GIORNO 15: Prima colazione in hotel. Trasferimento in aeroporto e volo per Santiago de Cile. Arrivo all’aeroporto di Santiago accoglienza e trasferimento presso l’Hotel prescelto. Cena libera, pernottamento

GIORNO 16: Dopo la prima colazione, visita della capitale cilena, che da sola accoglie più di un terzo della popolazione di tutto il Paese, con una passeggiata per le vie del centro storico, dove si possono ammirare la Cattedrale, “la Moneda” (il Palazzo del Governo), e la zona pedonale di Paseo Ahumada, una via ricca di negozi ed attività commerciali. Imperdibile la zona bohemiene di Bellavista, caratterizzata da edifici multicolore e bar all’aperto, per raggiungere in fine il Cerro San Cristobal, da dove si gode di una spettacolare vista della città e della cordigliera delle Ande. Rientro in Hotel, pomeriggio a disposizione. Pasti liberi, pernottamento

GIORNO 17: Dopo la prima colazione trasferimento in aeroporto in tempo utile per il volo per l’Isola di Pasqua. Ricevimento all’aeroporto di Mataveri, pagamento della Tassa d’Ingresso (in contanti circa 80 usd) e trasferimento in Hotel. Pasti liberi e pernottamento.

GIORNO 18: Prima colazione. Intera giornata di escursione dedicata alla visita del Tempio “Ahu” Akahanga dove si trovano i moai coricati. Non è chiaro il perché queste statue siano state distrutte, verosimilmente la causa potrebbe essere imputabile ad una guerra tribale e ad una serie di terremoti che hanno scosso l’isola. Proseguimento per il Vulcano Rano Raraku, il sito piu’ impressionante di tutta l’isola, luogo in cui venivano scolpiti nella pietra lavica i moai e poi trasportati in tutta l’isola. In questo sito sono stati scoperti più di 300 moai in differenti stadi di costruzioni. Proseguimento per Anakena con i sette moai di Ahu Nau Nau, quattro dei quali contraddistinti da una particolare acconciatura. Pranzo al sacco (incluso) in corso di escursione. Nel pomeriggio rientro in hotel. cena libera e pernottamento.

GIORNO 19: Prima colazione. In mattinata visita della grotta di Ana Kai Tangata, le cui pitture rupestri, realizzate con pigmenti minerali di colore rosso estratti sull’isola, raffigurano l’uccello Manu Tara (sterna), il cui uovo era “l’obiettivo” di una competizione che si teneva annualmente e che incoronava chi riusciva a raccogliere il primo uovo depositato dal Manu Tara dai vicini isolotti. Proseguimento per il Vulcano Rano Kao e visita del centro cerimoniale di Orongo, dove si trovano la maggior parte dei petroglifi moai che raffigurano l’uomo uccello “Tangata Manu”, il dio creatore “Make Make” e di Komari, simboli della fertilità. Pomeriggio dedicato alla visita del centro archeologico di Ahu Akivi in cui si trovano sette moai che, a differenza degli altri, guardano verso il mare. Proseguimento per Puna Pau, piccolo cratere vulcanico da dove veniva estratta la roccia rossa usata per costruire i “Pukao”. Rientro in hotel, pasti liberi e pernottamento.

GIORNO 20: Prima colazione. Trasferimento in tempo utile in aeroporto e volo per Santiago. Sistemazione presso l’hotel (trasferimenti non inclusi).

GIORNO 21: Prima colazione in Hotel e trasferimento libero per l’aeroporto in tempo utile per la partenza del volo di linea per l’Italia. Arrivo a Venezia il giorno seguente.

PREZZO SU RICHIESTA

per persona

21

GG

Richiedi maggiori informazioni!

Info utili

  • Aeroporto di arrivo

    Buenos Aires

  • Fuso orario

    -4 Argentina

    -5 Cile

    -7 Isola di Pasqua

  • Moneta

    Peso argentino

    Peso cileno

  • Documento necessario

    Passaporto

Il pacchetto comprende

  • Soggiorno come da programma e sistemazione in Hotel 3*/4* camera doppia

  • Pasti indicati

  • Servizi, visite e guide come da programma

  • Assistenza 7/24
  • Assicurazione viaggio
  • Assicurazione medica

Il pacchetto non comprende

  • Volo di A/R dall’Italia + voli interni (disponibile su richiesta)

  • Visite guidate

  • Tutto ciò che non è specificato nella lista “Il pacchetto comprende”